domenica 7 gennaio 2018

Un intervento su ANVUR e i "trasterimenti" - forse a favore persino delle cattedre Natta

Mentre ROARS spara sempre a zero su ANVUR ma non chiarisce cosa propone invece, il collega "ItalianEngineer" Renzo Rosso fa citazioni interessanti, e propone che uno dei problemi scottanti resta l'assenza di trasferimenti e di iniezione di colleghi non locali --- direi a favore delle cattedre Natta, magari in forma corretta. Facile solo criticare daltronde, il difficile è proporre:  come si valuta? Non si valuta?  Torniamo a finanziamenti a pioggia?  Io per es. adotterei il sistema DFG di cui godono alcuni miei allievi. Si fa domanda su progetti a sportello sempre aperto, i progetti non sono necessariamente tanto interdisciplinari e tanto interatenei, ma anche piccoli progetti di qualità di singoli, per fare progressi e piccoli gruppi di ricerca. Purchè il success rate sia come a DFG, ossia 30% dei progetti sono finanziati!  E pensare che i colleghi tedeschi si lamentano pure.......

Nessun commento:

Posta un commento

Post in evidenza

Nature scrive un articolo sulle elezioni italiane, parlando molto del movimento 5S

Italian election leaves science out in the cold Researchers hold out little hope that the next government will improve their underfunded...